Ventimila nuove stazioni di ricarica in Italia entro i prossimi 3 anni

Ventimila nuove stazioni per la ricarica di veicoli elettrici su tutto il territorio italiano diventeranno realtà entro 3 anni: questa la promessa del Ministro dei Trasporti Delrio in occasione del lancio del servizio di car sharing elettrico di Torino firmato Bollorè. Un intervento destinato a cambiare radicalmente il volto della mobilità italiana o, quantomeno, ad introdurla in modo effettivo: ad oggi le stazioni di ricarica sono soltanto 700 su tutto il territorio italiano, con soli 9 punti di ricarica rapida nella rete autostradale.

A Torino, in seguito all'inaugurazione del progetto Blue Car di Bollorè, le stazioni diventeranno 750, mentre le altre nuove installazioni verranno distribuite su tutto il territorio italiano lungo le principali dorsali metropolitante, per un investimento complessivo di 32 milioni di euro.

L'azienda italiana sarà a breve protagonista di un progetto di Car Sharing anche a Londra, mentre le prospettive internazionali non possono che crescere negli anni: l'attenzione alla mobilità elettrica ha carattere internazionale. Basti ricordare i recenti esempi di Olanda e India, tutt'altro che sporadici: secondo il più recente Rapport ABI Research, nei prossimi sei anni i ricavi dell'industria emobility arriveranno ad essere cinque volte di più di quelli del 2015, per un mercato da 58 miliardi di dollari nel 2021.